18 Novembre 2019

Parere della Fondazione studi sulle comunicazioni obbligatorie: muta solo il destinatario

di Redazione Scarica in PDF

La Fondazione studi consulenti del lavoro, con parere n. 1 del 14 novembre 2019, ha spiegato che in materia di comunicazioni obbligatorie, dallo scorso 3 novembre, con l’entrata in vigore delle modifiche al D.Lgs. 150/2015, introdotte dalla L. 128/2019, di conversione del D.L. 101/2019, è cambiato soltanto il destinatario delle comunicazioni obbligatorie in caso di instaurazione, trasformazione o cessazione del rapporto di lavoro: non più l’Anpal ma il Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Nulla si modifica, invece, per gli addetti ai lavori rispetto alle procedure operative.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Contratti di lavoro