8 Luglio 2022

La scrittura sui social e sul blog come strumento di business

di Michela Trada - Esperta in Brand Journalism e strategie editoriali Scarica in PDF

E’ possibile generare business attraverso la scrittura sui social e sul blog?

Non solo è possibile: è doveroso.

Noi, infatti, non siamo solo il brand di noi stessi (come asserisco da tempo sui miei canali online e nel mio libro “Scrivere per fare business, dal personal branding al brand journalism”) ma anche i media di noi stessi.

Ciascuno di noi ha a disposizione almeno 4 canali attraverso i quali far sentire la propria voce (ho preso in considerazione 2 social network, il blog e il podcast).

Per essere acquistati e, di conseguenza, generare business dobbiamo iniziare a scrivere dei contenuti significativi.

Quando un contenuto può dirsi significativo? Quando riesce a influenzare le decisioni prese da uno stakeholder, un consumatore, un utente.

In questo processo diventa, quindi, fondamentale scegliere accuratamente le parole da utilizzare nei nostri canali di comunicazione; solo in questo modo possiamo dare vita a una strategia di marketing (prima) e di vendita (poi) vincente. Il tutto senza tralasciare il famoso rafforzamento della brand identity e della brand reputation.

Scrivere per fare business vuol dire, quindi, eliminare dai nostri contenuti i tecnicismi e i paroloni altisonanti dal dubbio significato; basta frasi standardizzate e generaliste: solo in questo modo possiamo arrivare al cuore del destinatario della nostra comunicazione. Perché il focus di quanto scriviamo non siamo noi, ma il nostro lettore. È in questo cambio di prospettiva che si trova la vera forza di una scrittura per il business.

Chi sono i nostri lettori? Qual è il nostro pubblico? A chi ci vogliamo rivolgere?

Queste le domande a cui dobbiamo sempre saper dare risposta prima di metterci davanti alla tastiera. Altrimenti ci troveremo a produrre “contenuti a 360 gradi” che mettono “il cliente al centro” ed esaltano “innovazione e tradizione” attraverso “materie prime di ottima qualità”.

La scrittura deve essere chiara, semplice e diretta; partire da un claim per costruire un messaggio significante si rivela spesso una tecnica vincente.

Questo perché il nostro messaggio deve essere riconoscibile, il nostro tone of voice anche; dietro a ogni nostro contenuto scritto deve percepirsi la nostra firma ancor prima che il nostro utente finale legga l’autore di quel post o di quell’articolo.

Ecco, quindi, 5 regole da tenere presenti per realizzare un contenuto scritto significativo:

  1. scrivere non per tutti, ma per un determinato pubblico. In questo caso dobbiamo rispondere alla domanda “a quale bisogno informativo posso rispondere?”;
  2. essere semplici, ma non semplicistici;
  3. essere riconoscibili (attraverso hashtag e claim);
  4. eliminare le frasi fatte dal nostro vocabolario;
  5. focalizzarci sul risultato per portare a una call to action finale.
Le Rosa – Michela Trada