17 Novembre 2022

Indennità una tantum 150 euro: le istruzioni Inps

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare n. 127 del 16 novembre 2022, ha offerto istruzioni applicative in materia di indennità una tantum per pensionati e altre categorie di soggetti previste dall’articolo 19, D.L. 144/2022.

L’indennità è erogata d’ufficio dall’Istituto ai soggetti titolari, nel mese di novembre 2022, delle prestazioni di disoccupazione NASpI, DIS-COLL, di trattamenti di mobilità in deroga o di indennità pari alla mobilità, nonché a favore dei lavoratori che hanno percepito l’indennità di disoccupazione agricola in competenza anno 2021, a favore dei lavoratori che hanno beneficiato delle indennità Covid-19 di cui al D.L. 41/2021 e al D.L. 73/2021, nonché a favore dei lavoratori autonomi occasionali e incaricati alle vendite a domicilio beneficiari dell’indennità una tantum di 200 euro di cui all’articolo 32, commi 15 e 16, D.L. 50/2022. I suddetti lavoratori, pertanto, non devono presentare domanda per il riconoscimento dell’indennità, ma la stessa è erogata dall’Inps secondo le modalità con cui è effettuato il pagamento delle prestazioni di NASpI, DIS-COLL, disoccupazione agricola, indennità Covid-19 e indennità di cui all’articolo 32, commi 15 e 16, D.L. 50/2022.

Per quanto riguarda, invece, i lavoratori potenziali destinatari delle indennità una tantum di cui all’articolo 19, commi 11, 13 e 14 (collaboratori coordinati e continuativi e dottorandi e assegnisti di ricerca; lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti; lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo), D.L. 144/2022, per accedere al beneficio devono presentare domanda all’Inps esclusivamente in via telematica, utilizzando i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e per gli Istituti di patronato sul portale web dell’Istituto, entro il 31 gennaio 2023.

La domanda è disponibile sul sito www.inps.it, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”; una volta autenticati sarà necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra quelle dettagliate nella presente circolare.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Il Consulente del Lavoro 4.0